Nichel Free
nichel
Il 10 - 15% delle donne e circa il 2% degli uomini soffrono di reazioni allergiche alle leghe
contenenti nichel. Una volta sensibilizzato, il contatto prolungato di questo metallo con la pelle
provoca reazioni cutanee.

Il nichel viene utilizzato sia nelle leghe metalliche che come substrato di fissaggio
delle placcature in oro e argento. In generale, i gioielli sono quelli che contengono più nichel.

Visto che questo metallo si scioglie col sudore, i fenomeni allergici sono più frequenti durante
la stagione calda. Basta una quantità minima per provocare allergie ed eczemi che possono
durare intere settimane.

L’Ordinanza sugli oggetti d’uso comune stabilisce che tutti gli articoli destinati a un contatto
continuativo con la pelle non possono liberare più di 0,5 microgrammi di nichel alla settimana,
cioè una quantità così ridotta da non provocare alcun tipo di reazione.

La normativa UE fissa lo stesso parametro. Di conseguenza, non dovrebbe più essere presente
sul mercato nessun articolo di bigiotteria che provoca una reazione allergica.

La bigiotteria, i gioielli, e le minuterie Argea sono realizzate in ogni sua parte e lavorazione
in argento o acciaio Nichel Free.